LA SCELTA

LA SCELTA

dal 28 al 30 ottobre

 

di e con: Lucrezia Agosta, Felice Ferrara, Helga Micari

“C’era una volta un lupo fatto solo di ombra. La bestia lasciava la sua tana solamente nelle notti più buie, poiché sapeva che la luce lo avrebbe ucciso. Una notte il lupo, stanco di sbattere il muso contro l’angusta tana, decise di uccidere la luce…”

Con un tono sospeso tra la favola nera e un surrealismo grottesco, lo spettacolo La scelta, premio Innesti 2010, racconta il fallimento dell’uomo quando questi non ha la forza di contrastare i soprusi di una società coercitiva, che esercita la sua tirannide spesso anche attraverso le figure familiari, quelle che dovrebbero costituire una protezione per l’individuo e che invece possono divenire il primo ostacolo alla sua felicità.

Tale fallimento non si manifesta solo nel dolore, ma anche in una rabbiosa voglia di riscatto che consuma e deforma l’uomo, trasformandolo in una marionetta vuota, attaccata ai fili di desideri e comandamenti che non sono propri, ma di figure estranee da cui non riesce ad emanciparsi.

Il dramma mette a nudo la miseria e il dolore di tre personaggi in particolare:

Rut, mai accettata dalla madre, è una donna goffa e bruna, convinta di dover inseguire l’ideale della donna bionda, alta ed eterea, e di violentare e nascondere il suo corpo per essere amata;

Carlo, a causa di un’infanzia segnata da una educazione fortemente repressiva, è un uomo ormai incapace di sviluppare una personalità adulta e una sessualità matura;

Mirella è, infine, una donna che cela tenacemente il suo segreto di vittima di abusi sessuali dietro la maschera di un sorriso forzato e una solarità sempre insistita, placando così un ingiusto ma indomabile senso di vergogna.