dal 31 gennaio al 3 febbraio

31.01 – 01.02

col tempo

uno spettacolo di Clinica Mammut

testo Alessandra Di Lernia

regia
Salvo Lombardo

con Alessandra Di Lernia

ambiente sonoro Andrea Balsamo
luci e fonica Valerio Modesti
assistente alla regia Gloria Anastasi
foto di scena Simona Caleo

produzione Clinica Mammut

 

con il sostegno di
Teatro Furio Camillo | L’Archimandrita
Fonderia delle Arti
Festival dell’Incanto Roddi 2012

http://www.facebook.com/#!/clinica.mammut

botteghino : 06.97616026
info@teatrofuriocamillo.it
______________________________________

02.02 – 03.02

Nuove Officine Laboratorio Babs

presenta

Un gioco divertente

che non farò mai più

drammaturgia scenica di gruppo

regia Marianna Di Mauro

con Dimitri D’Urbano e Valerio Peroni

disegno luci Giuseppe Russo

PROGETTO
Niente è perduto se si ha finalmente il coraggio di dichiarare che tutto è perduto e che dobbiamo ricominciare daccapo.
(J. Cortázar)

botteghino : 06.97616026

info@teatrofuriocamillo.it
___________________________________________
3 febbraio ore 11.00 per la rassegna LA DOMENICA DEI BAMBINI

STO PERDENDO I SENSI
Compagnia Movimento Comico

Con Anna Rizzi,
Antonella Alfano

Età consigliata: dai 4 ai 12 anni

 

Una stravagante Signorina di nome “Viva” arriva nello studio del Dottor-Professor-scienziato  Senzen per risolvere il suo problema. Viva sta perdendo i suoi 5 sensi. Non sente più la musica, non vede più i colori, non riesce a sentire i profumi, i sapori e l’emozione degli abbracci. Triste e preoccupata di non avere più la sensibilità per le gioie della vita si sottopone a strani e buffi  controlli dello scienziato. In fine ci sarà il viaggio per TerrArte dove riscoprirà grazie all’ aiuto dei bambini l’arte del vivere.

 

Teatro Furio Camillo, Via Camilla 44
Tel. 06.97616026

info@teatrofuriocamillo.it

www.teatrofuriocamillo.it

Ingresso : € 8.00

Io Mi Ricordo 24 – 27 gennaio 2013

TEATRO FURIO CAMILLO 

presenta
IO MI RICORDO
dal 24 al 27 gennaio 2013

Rassegna di storie belle da ricordare
In occasione della giornata della memoria abbiamo scelto quattro spettacoli per parlare e per ricordare la Shoah, la guerra e l’eterno conflitto israelo-palestinese. La memoria può essere un momento tragico ma anche leggero e ironico. I quattro spettacoli trattano eventi anche luttuosi con uno sguardo comico ma non superficiale.

Il 24 gennaio alle ore 21,00 
Valeria Bianchi presenta “A chi questo? Il rancio nel campo dei Bergen” 
tratto dai racconti di suo nonno, l’ufficiale Angelo Bianchi, riguardanti i due anni di internamento passati nei Lager per Internati Militari Italiani e si presenta sotto forma di narrazione. Assieme al nonno, negli stessi campi tedeschi, c’erano Giovannino Guareschi, Mario Rigoni Stern, Alessandro Natta e molti altri giovani che al ritorno in Italia si sono distinti per qualità artistiche, politiche, filosofiche…
Due attrici sulla scena (Emanuela Belmonte e Valeria Bianchi), i loro strumenti musicali (organetto e clarinetto), un megafono di latta originale, le visioni oniriche, poetiche ed ironiche di Giovannino Guareschi raccolte dal suo meraviglioso libro “Diario Clandestino”.

Il 25 gennaio alle ore 21,00 
l’Archimandrita presenta “Terra Promessa”,
di e con Gianluca Riggi e Roberta Castelluzzo,
narra la storia di un viaggio, quello di Abramo e Sarah, dalla città di Ur, nella Mesopotamia ricca e fiorente, al deserto del Mar Morto e a Gerusalemme infine. E’ un viaggio che sfiora il confine fra religione e mito, alcuni di quei miti sono falsi, alcuni di quei miti sono all’origine del dolore e delle ferite di una terra stretta tra il mare e il deserto. Abramo può essere colto come l’uomo emblematico, unico, solo, ma anche l’alfa di tutte le vicende mediorientali.

Il 26 gennaio alle ore 21,00 
“La Banda del Gobbo” 
di e con Emiliano Valente.
Analizzando la vita di un personaggio leggendario della periferia romana, il Gobbo del Quarticciolo, si ripercorrono le vicende di una Roma sotto assedio, invasa dai Tedeschi, bombardata dagli Americani, abbandonata dagli uomini di potere. E’ nella Roma più povera e popolare delle borgate come il Quarticciolo, che uomini e donne, combattono contro l’ ingiustizia e l’ oppressione. Il linguaggio scelto è la lingua di borgata; chi le racconta, è un ragazzetto, uno strillone soprannominato Riccetto, un ragazzo ingenuo a cui tutto sembra un po’ accadere per caso. Riccetto viene arruolato nella banda del gobbo e racconta quello che lui, dodicenne, ha vissuto in quei mesi di terrore e di dominazione, fino all’arrivo degli Americani, tra giochi da bambino e assalti da adulto.

Il 27 gennaio alle ore 18,00 
Roberta Castelluzzo e Gianluca Riggi presentano
“Io mi ricordo…”, un viaggio che attraversa alcuni dei giorni più neri della nostra storia, attraverso voci, racconti e poesia. La storia di un papa lacerato e lacerante che attraversa gli anni tormentati della seconda guerra mondiale. Accompagnato da musica dal vivo, lo spettacolo è un canto di vita tra le macerie di un’umanità lacerata.

Dal 24 al 27 gennaio, tutti i giorni alle 21 e domenica alle 18
– Biglietto per uno spettacolo € 8,00
– Biglietto per l’intera rassegna (quattro spettacoli) € 24,00

al Teatro Furio Camillo in Via Camilla, 44
Metro Linea A fermata Furio Camillo
per info: tel. 06.97616026
www.teatrofuriocamillo.it
info@teatrofuriocamillo.it

p10.01.2013

S.P.Q.M. ITACA coop

Simposio di Prosa di Quarto Miglio Servizi  e Produzioni Teatrali

presentano

LA VERITA’ e CERTI OBBLIGHI
O
IL BERRETTO A SONAGLI

commedia in due atti di
Luigi Pirandello

Personaggi ed interpreti, in ordine di apparizione

PIRANDELLO – Carlo Alberto Carbonaro
FANA – Eleonora Selmi
LA SARACENA – Arianna Santella
BEATRICE – Valentina Borrelli
FIFI’ – Massimo Cecchini
CIAMPA – Nazzareno Campaniello
DELEGATO SPANO’ – Giorgio Amadeo
NINA – Giulia Simonetti
ASSUNTA – Maura Boncristiani

Con la partecipazione di
Daniele De Sapio, Giulia Crispoldi Rosario Del Giudice e Lucia Marinelli

____________

Assistente  – Lucia Marinelli

Foto di scena – Gianni Donato

Aiuto regista, costumista e scenografa – Carola De Robertis

Adattamento e regia

Carlo Alberto Carbonaro
_________________________

TEATRO FURIO CAMILLO, via Camilla 44, Roma spettacoli: 10,11,12 e 13 gennaio – 17,18,19,20 gennaio. Ore 20,30 – domenica 17,30

Posto Unico :  € 8,00 + Tessera : € 2,00
botteghino: 06.97616026

__________________________

PICCOLO ELISEO Patroni Griffi, via Nazionale, Roma spettacoli: 28 gennaio ore 20,30 – 29,30 e 31 gennaio ore 10 (matinée per le scuole)

_________________________
DOMENICHE DEI BAMINI
DOMENICA 13 GENNAIO ORE 11.00

LE COSMIMICHE

Immagini, mimi, note e voce narrante per
LE COSMICOMICHE di Italo Calvino

regia
Luca Milesi

Posto Unico :  € 8,00
botteghino: 06.97616026