LE MASCHERE DI GIBO

da sabato 4 Maggio (inaugurazione ore 18.00)

GIORGIA BOTTICELLI
presenta

LE MASCHERE di GIBO
Uno. Due. Tre. Quattro. Erano molte le maschere di cui gli attori disponevano,maschere che erano soliti indossare anche nella vita di tutti i giorni. Quelle di scena non erano che orpelli di cui potevano fare a meno,svago per il
pubblico. Niente più.
Dietro il più semplice dei sorrisi poteva celarsi molto altro,dietro una risata potevano annidarsi sentimenti che nessuno avrebbe mai intuito.
Maschere,appunto,che gli attori portavano sempre sollevate e che rapidi celavano sul viso quando si alzava il sipario,quando era richiesto loro di recitare. Ma la loro abilità stava nel non farlo intuire,nel soggiogare lo spettatore,nel guidarlo. Burattinai della folla, architetti dell’Arte,  di cui pochi poterono comprendere l’essenza.

Giorgia Botticelli – in arte GIBO 
Nasce a Roma , nell’anno 1993.
Frequenta brillantemente il Liceo Artistico G. Chirico, dove si matura nell’anno 2010.
Attualmente entra a far parte della Facoltà Di Beni Culturali (Musica e Spettacolo) presso l’università di Tor Vergata.
Aderisce a corsi di scultura e pittura, di approfondimento tenuti dallo scultore Salvo Maria Fortuna, da cui ha appreso la millenaria arte della scultura. Prende parte a numerose mostre personali e collettive. All’artista non interessa il bello
ma l’espressione. Si rifà ai cosiddetti “folli”, che per lei sono estro ed imprevedibilità, coloro che sanno vedere una soluzione invisibile tra due problemi, sono i sognatori!