in scena dal 28 febbraio al 2 marzo “Due”

La  Piccola Compagnia Impertinente

presenta

 DUE una piccola patria

di Paolo Alessandri e Pierluigi Bevilacqua
con Pierluigi Bevilacqua e Ramona Genna
e con Enrico Cibelli

regia Paolo Alessandri

 

Due una piccola patria

 

Dal 28 febbraio al 2 marzo al Teatro Furio Camillo di Roma debutta “Due – una piccola patria”, spettacolo interpretato da Pierluigi Bevilacqua e Ramona Genna e diretto da Paolo Alessandri. La Piccola Compagnia Impertinente lancia una nuova sfida: raccontare in scena l’amore senza l’ausilio delle parole, dando espressione al dialogo intimo di una coppia innamorata esclusivamente attraverso la musica, il gesto e…due burattini. Una storia raccontata attraverso la colonna sonora originale firmata da Enrico Cibelli e la sua Overbooking orchestra, la cui musica diventa partitura drammaturgica e soluzione di regia.

Togli le parole a una storia d’amore, lascia le emozioni che due innamorati provano. Tutto quello che circonda i due protagonisti diventa colonna sonora, scenografia, monumento. Due è uno spettacolo che fa questo. Due burattini, due pupazzi, due persone. Due è un abbraccio dopo aver abbassato le difese o uno scontro senza esclusione di colpi. Due è la storia di due innamorati che si mettono a nudo. Senza riserve.

Due – una piccola patria è uno spettacolo ambizioso. Per la mancanza di parole, per il fatto che esse sono sostituite da una colonna sonora originale e per la ragione che tra due persone e la loro storia d’amore non ci sia necessità di una comunicazione verbale. Due è uno spettacolo ambizioso anche perché raccontare l’amore è un rischio drammaturgico, facile alla banalità e al cliché.”

Patapata l’aspirante fata

Domenica 2 marzo ore 11.00

Patapata l’aspirante fata

a cura della Compagnia L’Orto delle Fate

domebimbi2mar

Patapata è un’aspirante fata tenera e impacciata, sempre alle prese con qualche compito troppo difficile da svolgere. La nostra protagonista infatti vive nella foresta incantata insieme a Turchina, Smemorina, Merlino e gli altri, per ora si occupa di lucidare bacchette ed etichettare pozioni magiche, ma un giorno sogna di superare l’esame delle fate e diventare anche lei una professionista, c’è solo un problema: fate e maghi sono molto severi quando si tratta di magia e Patapata ne combina davvero di tutti i colori…

Clownerie, micromagia, giocoleria e continua interazione coi piccoli spettatori sono gli ingredienti di questo viaggio nell’affascinante mondo della magia.
Musica e bolle di sapone giganti regalano meraviglia a grandi e piccoli.
Caratteristica principale dello spettacolo è il coinvolgimento dei bambini con l’obiettivo di renderli protagonisti, sono loro stessi ad aiutare Patapata nei momenti di difficoltà, a incoraggiarla di fronte alle prove più difficili fino a condurla alla scoperta delle sue capacità.
L’elemento magico da sempre ingrediente fondamentale di fiabe e racconti torna in questa storia  come metafora di tutto ciò che va conquistato da parte del bambino, ciò “che in dormiveglia giace nell’alba della conoscenza” di ognuno, le abilità e i talenti che possono essere “svegliati” con impegno, a volte con fatica, e che lo promuovono a individuo unico e irripetibile.
Lo spettacolo è innanzitutto un divertissement che utilizza tecniche diverse adattabili a fasce di età variabili dai 3 in su.

SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE TELEFONICA: 0697616026

16 febbraio domeniche dei bambini “La Notte di Carnevale”

Domenica 16 febbraio ore 11.00

La Notte di Carnevale…”

a cura della compagnia i Ridikulus

età consigliata 4-10 anni

I burattini di Pulcinella e Colombina, prigionieri in una soffitta, nel giorno di carnevale si animano e hanno, in 24 ore, la possibilità di conquistare la libertà solo facendo nascere in loro la coscienza e la responsabilità delle proprie azioni. Tutto quello di cui dispongono è un vecchio libro e una platea di bambini.

Riusciranno Pulcinella e Colombina, attraverso il loro spettacolo e con l’aiuto dei bambini, a riconquistare le tre virtù: l’Intelligenza, il Coraggio e l’Amore?

SI CONSIGLIA LA PRENOTAZIONE TELEFONICA : tel  06.97616026

in scena il 13 febbraio

Giovedì 13 febbraio ore 21.00

“Invisibile”

a cura della compagnia TeatroInMovimento

regia Anastasia Astolfi

Locandina Teatro in Movimento (2)

Una giovane donna a confronto con un grave disagio psichico, una personalità scissa che per esistere in una collettività oppressiva inventa un’amica immaginaria che conquista le sue emozioni e guadagna il controllo della sua vita.

Atto unico in forma di monologo della durata di 90 minuti circa.

Esplosivo e penetrante nella scrittura e nella pratica, INVISIBILE è uno spettacolo che abbina commozione e leggerezza, facendo leva su una scansione di dolente ed esilarante partitura.

Parola e gesto si fondono e confondono per dare allo spettatore l’immagine di un “dentro” vivo e spietato ma giocato ed espresso sul registro di un’intensa e coinvolgente interpretazione.

Sogno di una notte di mezza estate

Il 9 febbraio alle ore 11.00 va in scena “Sogno di una notte di mezza estate”, presentato dalla compagnia Specchio Riflesso.

sogno di una notte

Un’ idea innovativa nata dall’esperienza teatrale, maturata nella messa in scena del repertorio tradizionale rivolto ai bambini, con l’obiettivo di far conoscere le grandi opere al pubblico dei piccoli. Stimolati con un approccio creativo e interattivo, i bambini diventano un pubblico straordinario e recettivo, attivo nell’esperienza teatrale.

Sogno di una notte di mezza estate, il capolavoro di W. Shakespeare, riadattato secondo schemi più comprensibili, semplificando trama e contenuti, rappresenta il primo passo di questo ambizioso progetto. L’opera, infatti, ben si presta ad un adattamento per i bambini: ha in sé la fusione tra mondo mortale e mondo fiabesco,  una realtà popolata da fate ed elfi, fatta di intrighi, amore e inganno.

La compagnia Specchio riflesso è una realtà di giovani, impegnati nel teatro per i più piccoli e non. È una  compagnia poliedrica, di talenti diversi ma complementari uniti dal desiderio di innovazione e dall’amore per il teatro.

Per bambini tra i 4 e i 10 anni.

Sciboh – uno chef, una zuppa, una missione

Domenica 2 febbraio ore 11.00 (la replica delle 12.30 è stata annullata)

“Sciboh – uno chef, una zuppa, una missione”, uno spettacolo di circo-teatro adatto a tutti

a cura de Il Cataldo

ingresso € 8,00

Sciboh 2

 

Jacques Couteau, eccentrico chef francese, ha appena aperto il nuovo ristorante esclusivo “Sciboh”.  La sua cucina è una miscela esplosiva di ingredienti: abilità circensi affumicate, sketch teatrali piccanti,  spettatori biologici e locali secondo la filosofia del chilometro zero!

Ora ha bisogno solo di un cliente … e del cibo.

Chi sarà? Cosa mangerà? Se ne andrà a fine spettacolo con un sorriso sulle labbra?

Questo spettacolo di circo-teatro è un insieme gustoso di corda molle, comicità, improvvisazione teatrale e un sacco di partecipazione del pubblico che vi terrà col fiato sospeso dall’antipasto al dolce!