29 novembre 2015 le Domeniche dei Bambini “Kihò”

Sogni in Libertà
spettacolo comico con bolle di sapone

SONY DSC

Kiho è un lavoro elaborato per diversi anni basato sul contatto diretto con il pubblico, un lavoro sul clown e su l’immaginario, utilizzando le bolle di sapone come veicolo. Yumé  viene da molto lontano (forse è una extraterrestre, o sorge dalle profondità della nostra coscienza? In ogni caso: da molto lontano!), per avvicinarci ai nostri sogni. Li materializza con del sapone! I nostri sogni, grandi e piccoli, quelli che dimentichiamo il mattino, quei viaggi esaltanti, quei sogni importanti o i dolci sogni d’amore, Yumé li mostra e li fa vivere, bolle di ogni tipo, così bello e poetico…Ma ci sono anche gli incubi, le angosce, la paura….

Compagnia Orma del Leone
Durata spettacolo 50 minuti
Per bambini dai 3 anni in su

Lo spettacolo è inserito nella rassegna teatrale “Le Domeniche dei Bambini” che si terrà tutte le domeniche alle ore 11:00 al Teatro Furio Camillo.

29 Novembre 2015, ore 11.00
Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – Roma
biglietto: € 8,00 bambini – €10,00 adulti
0697616026
info@teatrofuriocamillo.it
www.teatrofuriocamillo.it

Dal 26 al 29 novembre “Baroque-Time-Zone”

logo A

PRESENTA

“Baroque- Time-Zone”

26-27-28-29 novembre

Dal giovedì al sabato ore 21, domenica ore 17

“Baroque-Time-Zone”, prodotto da Teatro “A”Associazione ARIADNE, di & da “Le Serve” Di Jean Genetcon la regia di Valeria Freiberg. 

Genet avrebbe voluto che le cameriere fossero interpretate da giovinetti, scrive Jean-Paul Sartre in “Santo Genet, Commediante e martire” e cosi, in parte, sarà nello spettacolo “Baroque-Time-Zone”, un improvvisazione teatrale per corpi e voci dove l’obiettivo è quello di “mostrare la femminilità senza femmina, mostrare una falsificazione della femminilità […] Le caratteristiche femminili dovevano essere solo “apparenza”, solo il risultato di una commedia … come sogno impossibile di uomini in un mondo privo di donne.”

Le due serve, come suggerisce Genet stesso, non sono realmente “serve”, ma un “gesto prorompente” di tutti coloro che, in modo diverso e a diverso titolo, sono oppressi, rifiutati, reietti, considerati diversi e pertanto relegati ai margini. L’autore sonda i limiti, provoca, parla apertamente dell’omosessualità : “non ho scelto di essere omosessuale, non più di quanto abbia scelto il colore dei miei occhi, o il numero di scarpe” fornendo una chiave di lettura per una riflessione scenica, un tema per l’improvvisazione che diventa la condizione data in cui vivono gli attori: “non possiamo scegliere noi stessi, ma abbiamo la possibilità di trasformarci.” Quello che interessa particolarmente la regia è analizzare tramite la straordinaria osservazione e concezione di Genet, “l’inferno” maleodorante di “zolfo” dell’anima umana nel febbrile tentativo di capire se stessa.

Baroque-Time-Zone riflette e indaga sul testo integrale di Jean Genet “Les Bonnes”. Cerca la propria visione artistica di Genet-l’autore e di Genet-il personaggio. La commedia coinvolge musiche barocche, movimento, ambiguità e battute sospese, recitate “furtivamente” in una Zona, uno spazio situato al margine fra una cella carceraria e una camera da letto di una Signora, amata e odiata da due Serve. Non è casuale, dunque, che la regista Valeria Freiberg abbia voluto inserire una visione Barocca come punto di partenza per le atmosfere della messa in scena.

Baroque-Time-Zone in scena al Teatro Furio Camillo di Roma dal 26 novembre fino al 29 novembre, recitato da Cristina Colonnetti, Guido Del Vento, Antonio De Stefano e Alessandra Santilli, è increspato, rancoroso, ma poeticamente intenso, si dissolve nel Tempo, a sua volta scandito da azioni sceniche “molto diverse e molto diversamente recitate”.

Teatro Furio Camillo
via Camilla 44, Roma
Biglietto intero 12€ + 2€ tessera associativa
Biglietto ridotto 10€ + 2€ tessera associativa
Info e prenotazioni: 3313584190
Con il patrocinio di 

patrocinio

21 – 22 novembre Battiti “Io cammino”

Io Cammino

Compagnie l’Malmand e Materiaviva

IMG_6279

“Io Cammino” è l’anagramma di Manicomio. Forse non c’è altro da dire! Camminiamo sul sottile confine tra la normalità percepita e la follia. La segregazione e la libertà sono forse le due sponde opposte della follia. Il linguaggio del corpo, dell’acrobatica aerea e del clown ci raccontano una storia senza storia, un luogo tanto claustrofobico quanto libero. Da un’idea di Chiara Spoletini, con Emanuela Belmonte e Alessandra Lanciotti

Lo spettacolo è inserito nell’ambito della rassegna internazionale di circo teatro “Battiti“, dal 12 al 22 novembre 2015. Per maggiori informazioni clicca qui

Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
21-22 novembre 2015 sabato alle 21,00 domenica alle 18,00
Biglietto per singolo spettacolo € 12,00
Abbonamento a 6 spettacoli € 45,00
Abbonamento a 3 spettacoli € 30,00
Info e prenotazioni: 0697616026
www.teatrofuriocamillo.it

20 novembre Battiti “Rage Douce”

Rage douce

compagnia Controtempo

mari-01-01-01

La rabbia dell’animale in trappola. L’incontro tra due corpi che imparano a camminare insieme, sopra il bene e il male. Come mosche in un barattolo, gli spiriti e i corpi rimbalzano al ritmo di un’isteria atavica; la fragilità e la violenza dell’essere donna, l’abitudine di prendersi troppo sul serio e il rischio di saper ridere di fronte alla tragedia…Spettacolo da toni talvolta duri ma poetici, Rage douce parla di conflitti isterici e gioco. Manipolazione e sberleffo. Fare finta di.Giochiamo a.

di e con Mariangela Giombini

Lo spettacolo sarà introdotto da una performance musicale dei Circo Biloba. Il gruppo prende in prestito il nome dal Ginkgo Biloba,il più antico albero oggi vivente su questo pianeta. La formazione riceve molteplici influenze musicali provenienti da mondi apparentemente lontani….alla sonorità tipicamente ripetitiva della musica rituale del didjeridoo si integra il tono degli strumenti classici europei come contrabbasso e flauto traverso,che vengono enfatizzati da ritmiche progressive tipiche della musica elettronica….tutto ciò suonato rigorosamente in maniera acustica…

Fabio Di Maio: contrabbasso
Alessandro Scintu: hang drum,didjeridoo,effetti
Virgilio Chierico:percussioni,flauto traverso,didjeridoo

Lo spettacolo è inserito nell’ambito della rassegna internazionale di circo teatro “Battiti“, dal 12 al 22 novembre 2015. Per maggiori informazioni clicca qui

Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
20 novembre 2015 ore 21,00
Biglietto per singolo spettacolo € 12,00
Abbonamento a 6 spettacoli € 45,00
Abbonamento a 3 spettacoli € 30,00
Info e prenotazioni: 0697616026
www.teatrofuriocamillo.it

19 novembre Battiti “Prendi e te ne vai”

Prendi e te ne vai

Compagnia Circo Sonambulos

fotofurio contraste

Il Famoso duo circense Explendor, ormai inattivo da vari anni a causa della loro separazione, viene chiamato dal grande Teatro Ariston per riportare in scena il loro acclamato e da tutti atteso spettacolo. L’occasione non si può rifiutare e il duo è obbligato a tornare insieme sul palco. La scena si apre durante le prove generali prima del debutto, ma ecco che i vecchi conflitti irrisolti e le nuove tensioni per l’imminente messa in scena fanno prendere allo spettacolo un inaspettato andamento.

La Compagnia Circo Sonambulos, grazie alla residenza artistica realizzata con il Teatro Furio Camillo, ha avuto modo di approfondire ed ampliare il suo repertorio inserendolo nel teatro e creando cosi lo spettacolo “Prendi e te ne Vai”, liberamente adattato e ricreato sulla base delle loro ricerche ed esperienze sul teatro di strada e con la fondamentale collaborazione e regia di Claudio Pieroni.

Lo spettacolo verrà presentato in anteprima a Roma al Teatro Furio Camillo in una unica data ed una unica replica e poiché i posti sono limitati, vi invitiamo a prenotare o ad acquistare il biglietto in prevendita.

Lo spettacolo è inserito nell’ambito della rassegna internazionale di circo teatro “Battiti“, dal 12 al 22 novembre 2015. Per maggiori informazioni clicca qui

Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
19 novembre 2015 ore 21,00
Biglietto per singolo spettacolo € 12,00
Abbonamento a 6 spettacoli € 45,00
Abbonamento a 3 spettacoli € 30,00
Info e prenotazioni: 0697616026
www.teatrofuriocamillo.it

15 novembre Battiti “In-Segnami a capire” e “Shift”

Il 15 novembre dalle ore 18.00 e in seconda replica dalle ore 21.00 andranno in scena due spettacoli.

Marina Magoni, giovane attrice e acrobata aerea, comunica con il pubblico attraverso i segni (LIS) e ci porta in un mondo silenzioso con lo spettacolo “InSegnami a capire”, divertendoci ed emozionandoci allo stesso tempo. Lo spettacolo, nato nell’ambito del progetto “Racconti d’aria”, condotto da Roberta Castelluzzo, propone con allegria e spensieratezza una riflessione sul linguaggio e sulla comprensione .

locandina In-segnami a capire

A seguire, realizzato con il sostegno dell’Ambasciata della Repubblica Federale di Germania a Roma, Roxana Küwen porterà in scena “Shift”, uno spettacolo multidisciplinare di circo teatro che  trasporterà  il pubblico in un viaggio poetico e surreale. Racconta la storia di una ragazza che sembra vivere una vita normale, ma che scopre sempre di più il piacere di non rispettare le aspettative proprie e della società, invitando il pubblico a mettere in discussione la propria percezione. L’uso di diverse tecniche circensi, dal trapezio statico al foot juggling, nonché di elementi di performance art, ne fanno uno spettacolo autoironico e divertente, ma allo stesso tempo poetico e riflessivo.

shift locandina

Gli spettacoli sono inseriti nell’ambito della rassegna internazionale di circo teatro “Battiti“, dal 12 al 22 novembre 2015. Per maggiori informazioni clicca qui

Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
15 novembre 2015 ore 18,00 e ore 21,00
Biglietto € 12,00 (valido per entrambi gli spettacoli)
Abbonamento a 6 spettacoli € 45,00
Abbonamento a 3 spettacoli € 30,00
Info e prenotazioni: 0697616026
www.teatrofuriocamillo.it

15 novembre 2015 le Domeniche dei Bambini “Camomillo”

Spettacolo comico di burattini

di e con Anna Cisternino

 Da quando la regina non riesce più a dormire nel regno non c è più pace. La situazione è disperata. Un giorno giunge a corte un misterioso viandante, dal ciuffo lungo, che porta con sé un dono che guarirà la regina. Camomillo, l’addetto a preparare la camomille, deve occuparsi del dono fino al tramonto, ma stravolto dal sonno si addormenta e al suo risveglio il dono è sparito. Dovrà trovarlo ad ogni costo perché su di lui grava la peggiore delle condanne.
Doppia replica alle ore 11.00 e alle ore 15.30. Obbligatoria la prenotazione

Compagnia Il Giardino dei Pupazzi
Durata spettacolo 45 minuti
Per bambini dai 3 anni in su

Lo spettacolo è inserito nella rassegna teatrale “Le Domeniche dei Bambini” che si terrà tutte le domeniche alle ore 11:00 al Teatro Furio Camillo.

15 Novembre 2015, ore 11.00
Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – Roma
biglietto: € 8,00 bambini – €10,00 adulti
0697616026
info@teatrofuriocamillo.it
www.teatrofuriocamillo.it

14 novembre Battiti “Clockwork Metaphysics”

Clockwork Metaphysics

Dramma surrealista per marionette ed attori

Dolores

Uno spettacolo misterioso, romantico e ironico, in cui sogni e visioni evocano l’immaginario della surrealista Remedios Varo e il suo mondo magico. Una storia senza parole in cui prendono vita due tra i più bei dipinti dell’artista, La creaciòn de las aves e Papilla estelar, accompagnata da musiche originali che guidano gli spettatori alla soglia di un mondo ambiguo. I protagonisti di questo universo sono esseri ibridi per metà artisti e per metà civette, viaggiatori instancabili, creature magiche, apparizioni.

Tutto è transito, passaggio, cammino, volo, esplorazione, avventura. Tutto è in movimento. Macine magiche, disegni viventi, alambicchi distillanti colori, bauli animati, alberi come pareti, sono solo alcune delle componenti di una messa in scena notturna e arcana. Immagini e suoni provocano sospensioni e movimenti inconsueti, luci ed ombre svelano forme e materiali sconosciuti.

Clockwork Metaphysics è il risultato finale di quattro intensi anni di ricerca sviluppatasi su differenti livelli: costruttivo, drammaturgico, musicale; una ricerca che si è avvalsa della preziosa collaborazione di svariati professionisti.

Tutti i pupazzi sono scolpiti nel legno e dipinti a mano. I tempi di costruzione sono molto lunghi a causa dell’estrema complessità tecnica. Per costruire una marionetta sono necessari tre mesi e altrettanto tempo è necessario per la calibrazione dei fili e per l’apprendimento della manipolazione. Tecnica unica al mondo in cui la robotica viene applicata al teatro d’animazione. Ed è proprio l’amore per i meccanismi complessi che contribuisce a creare quella fusione tra tecnologia e poesia che è da sempre uno degli intenti della compagnia.

La Coppelia Theatre nasce nel 2010 dall’incontro tra Jlenia Biffi e Valentina Tommasi. Forte è in loro sin dall’inizio la comune convinzione della trasversalità dell’esperienza artistica e la necessità di congiungere il linguaggio teatrale con quello delle altre arti, come il cinema, la scultura, la pittura, la musica e la fotografia.

regia: Ilaria Drago / Coppelia Theatre.
interprete: Ilaria Drago.
ideazione, macchine sceniche, animazione: Jlenia Biffi.
video: Valentina Tommasi / Gioia Di Biagio.
musiche originali, musicisti in scena: Le Cardamomò.

Lo spettacolo è inserito nell’ambito della rassegna internazionale di circo teatro “Battiti“, dal 12 al 22 novembre 2015. Per maggiori informazioni clicca qui

Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
14 novembre 2015 ore 21,00 e ore 22,00
Biglietto per singolo spettacolo € 12,00
Abbonamento a 6 spettacoli € 45,00
Abbonamento a 3 spettacoli € 30,00
Info e prenotazioni: 0697616026
www.teatrofuriocamillo.it

 

 

 

 

13 novembre Battiti “Càmbiale”

Càmbiale

Compagnia FourHands Circus

Regia di: Milo&Olivia

Cambiale battiti_01

Nell’Europa stretta da una costante crisi economica, portiamo in scena le difficoltà, le paure e i sentimenti di due persone dei nostri giorni.

Fabrizio, imprenditore che ha perduto la voglia di vivere sommerso dai debiti e Claudia donna che lascia il proprio paese d’origine per cominciare una nuova vita, si incontrano casualmente in una piovosa giornata invernale.

Uno possiede i mezzi ma ha perduto l’entusiasmo e l’altra ha in sé una gran dose di coraggio, molta speranza, ma nulla più che una simbolica valigia.

Claudia curiosa e ottimista attende l’autobus che la porterà a un appuntamento importante in questo paese straniero. Fabrizio distrutto dal fallimento professionale, inquieto nel suo affanno è in casa cercando invano l’unica soluzione che lo possa sollevare dalla crisi finanziaria ed evitare così il gesto estremo del suicidio.

Ma il destino sì sa, è beffardo, l’autobus è passato da una manciata di minuti e un forte temporale porterà Claudia a cercare rifugio sotto la tettoia della porta di casa, che si spalancherà facendo precipitare Claudia direttamente ai piedi di Fabrizio, un attimo prima di lanciarsi nel vuoto.

L’imbarazzo è palese, ma questo incontro che durerà poco più di un attimo, porterà una luce nella angoscia di Fabrizio, che retrocederà nel suo gesto, accogliendo nella sua dimora questa donna curiosa.

Attraverso l’acrobatica, la manipolazione di oggetti, i tessuti e il trapezio i due personaggi si racconteranno, si scopriranno e cambieranno il loro modo di approcciarsi alla vita.

Lo spettacolo è inserito nell’ambito della rassegna internazionale di circo teatro “Battiti“, dal 12 al 22 novembre 2015. Per maggiori informazioni clicca qui

 

Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
13 novembre 2015 ore 21,00
Biglietto per singolo spettacolo € 12,00
Abbonamento a 6 spettacoli € 45,00
Abbonamento a 3 spettacoli € 30,00
Info e prenotazioni: 0697616026
www.teatrofuriocamillo.it

12 novembre Battiti “Pearls of Juggling”

Pearls of Juggling lo Show – What goes up must come down
PRIMO STUDIO

Di e con Anthony Trahair
con l’aiuto di Sara Pozzoli

Pearls of jugglinglow
What goes up must come down – Quello che va su poi deve tornare giù.
Liberamente ispirato ai testi del saggio taoista Chuang tzu
Spettacolo di giocoleria comica e surreale.

Dopo aver dedicato cinque anni alla scrittura del libro “Pearls of Juggling” Anthony Trahair presenta in anteprima al pubblico di Roma il suo nuovo spettacolo.

Lo spettacolo è inserito nell’ambito della rassegna internazionale di circo teatro “Battiti“, dal 12 al 22 novembre 2015. Per maggiori informazioni clicca qui

 

Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
12 novembre 2015 ore 21,00
Biglietto per singolo spettacolo € 12,00
Abbonamento a 6 spettacoli € 45,00
Abbonamento a 3 spettacoli € 30,00
Info e prenotazioni: 0697616026
www.teatrofuriocamillo.it