16 dicembre “Babbo Bubù” le Domeniche dei Bambini

BABBO BUBÙ

Chi ha paura di Babbo Natale? La barba bianca che nasconde quasi tutto il viso, arriva di notte quando tutti dormono… come il temuto uomo nero, e poi non si fa vedere per tutto il resto dell’anno, non ha figli suoi, nipoti…perché mai non è
sposato? Se ne sta tutto solo al Polo Nord, proprio come fanno gli orchi, le streghe o l’abominevole uomo delle nevi… Che succede se Babbo Natale riceve una richiesta che non può esaudire? Nemmeno lui infatti è in grado di far sparire per sempre la paura, anzi per la verità c’è stato un tempo in cui perfino Babbo Natale era un bambino timido e pauroso… Scopriremo così che le paure sono come le bolle di sapone: svaniscono se provi a toccarle. E che anche la cosa più spaventosa magari diventa insignificante o addirittura ridicola vista da vicino. Con l’aiuto di Gianfolletto, gnomo dispettoso e irriverente, e di una tanto simpatica quanto brutta Befana, Babbo Natale ci insegnerà ad affrontare e a conoscere quello che ci spaventa, a diventare coraggiosi e lui stesso imparerà a non prendersi troppo sul serio… Una storia tutta “babbo-natalizia” sulle paure e sul coraggio di affrontarle, uno sguardo divertente su una figura tanto amata e talvolta segretamente temuta dai più piccoli.

Compagnia L’Orto delle Fate
Durata: 1 ora
Età: dai 3 anni in su

Lo spettacolo è inserito nella rassegna teatrale “Le Domeniche dei Bambini”.

16 Dicembre 2018, ore 11.00
Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – Roma
biglietto: € 8,00 bambini – €10,00 adulti
0697616026
info@teatrofuriocamillo.it

10 settembre 2018 Audizioni Accademia Materiaviva

Logo Accademia Materiaviva - Nero su Bianco

Audizioni per il corso professionale

Promo_Accademia_92X132mm_RGB_72dpi

Il Corso Professionale è rivolto a giovani attori, circensi, atleti e danzatori, che intendano intraprendere un percorso professionale di artisti di teatro fisico, con una forte specializzazione performativa nell’acrobatica aerea e nelle tecniche del circo teatro. La domanda di ammissione andrà presentata scrivendo a info@materiaviva.it

Per l’ammissione all’audizione, è necessario inviare un’email con oggetto ACCADEMIA includendo curriculum, foto e lettera di motivazione. Le audizioni si terranno il giorno 10 settembre 2018 a Roma presso il Teatro Furio Camillo. Ciascun allievo potrà indicare la preferenza di orario fino a esaurimento disponibilità. Il giorno dell’audizione ciascun candidato proporrà una propria performance breve (massimo 2 minuti) e sosterrà un colloquio conoscitivo. La performance potrà essere legata ad una qualunque disciplina a scelta tra acrobatica aerea, giocoleria, danza, acrobatica, equilibrismo, palo cinese, clownerie, recitazione. Il candidato è tenuto a comunicare la disciplina scelta entro il 05 settembre.

Per maggiori informazioni clicca qui

Accademia Materiaviva
via Camilla 44 presso il Teatro Furio Camillo
info@materiaviva.it – 0697616026
www.accademiamateriaviva.it

 

 

20 – 21 giugno Workshop di cerchio aereo con Chiara Vitale

Tra le varie discipline aeree del circo, questo workshop sceglie di concentrarsi su un attrezzo specifico, il cerchio aereo, con l’obiettivo di proporne uno studio intensivo ed approfondito, soprattutto nella sua componente dinamica, spesso trascurata. Attraverso esercizi di movimento libero a terra ed esercizi di ricerca guidata sul cerchio, il workshop vuole anche favorire l’acquisizione di maggior disinvoltura e fluidità ed indirizzare gli allievi all’esplorazione del movimento in aria e delle sue possibilità espressive, ciascuno in base alle proprie capacità, alle proprie caratteristiche e al proprio sentire.
Condotto da Chiara Vitale, specializzata in cerchio aereo presso la Scuola di Circo Flic di Torino.

 

Giorni: mercoledì 20, giovedì 21 giugno

Orari del corso:
I turno dalle ore 10.00 alle ore 13.00
II turno dalle ore 19.00 alle ore 22.00
Costo 100€

Per info e prenotazioni:
0697616026 – info@teatrofuriocamillo.it

28 settembre Presentazione della Stagione 2017 – 2018

APPUNTAMENTO A TEATRO
 

Il 28 Settembre 2017 dalle ore 19.30 alle ore 22.00 il Teatro Furio Camillo presenterà la stagione 2017/2018 e l’apertura dell’Accademia Materiaviva, accademia delle arti performative.

Un aperitivo iniziale accoglierà gli spettatori nella cornice del foyer, dove sarà possibile visionare la mostra di quadri di Manuela Minozzi.

La Compagnia Materiaviva, la Compagnia La Settimana Dopo, la Compagnia Teatro Macondo, Daniele Antonini, Luciano Capasso, Sofia Canzona, Linda Di Pietro, Carole Madella sono tra i protagonisti della serata che vedrà un alternarsi di presentazione e brevi momenti di spettacolo.

Al pubblico verranno presentati i corsi, le rassegne e le iniziative tutte del Teatro offrendo dei brevi momenti performativi che racconteranno la stagione che sta per iniziare.

A fare da cornice alle performance ogni singolo spazio del Teatro Furio Camillo. I camerini, la platea, il foyer, tutto il teatro diventerà palcoscenico di mostre, letture, monologhi. La direzione artistica del Teatro darà vita ad un vero e proprio percorso culturale protagonista della stagione 2017/2018.

Ingresso libero

Teatro Furio Camillo
via Camilla 44
tel 06.97616026
info@teatrofuriocamillo.it

Ufficio stampa
Rocchina Ceglia
cell 3464783266
mail rocchinaceglia@gmial.com

21- 30 aprile Mostra “Attraverso le forme, i colori di Francesco”

Attraverso le forme, i colori di Francesco

 La mostra vuole essere un omaggio alle opere dal tocco intenso e lieve di questo giovane artista e alla sua arte vista e vissuta con lo sguardo e il cuore sempre aperti al bello, al buono e al vero.

IMG_0220

Francesco Pica nasce a Roma il 20 settembre 2005. Sin da piccolo si mostra curioso verso tutte le forme d’arte e attratto dal multiculturalismo. Frequenta già dal 2008 corsi di pittura, corsi di Musica Gordon presso la Scatola Sonora e prosegue ampliando il panorama musicale e artistico, con Corsi di ritmica e musica di insieme alla Scuola Popolare di Testaccio, entra a far parte del Coro delle Voci bianche del Sacro Cuore alla guida del M° Osvaldo Guidotti e a soli 8 anni approda al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma dove frequenta attualmente il 4° anno di pianoforte pre-accademico; segue in parallelo, con entusiasmo e proficuamente, i corsi di disegno e pittura dell’artista e docente accademico Fabrizio Dell’Arno, con il quale studia tuttora (partecipa a mostre e concorsi artistici e di pianoforte – Concorso di disegno del GAR, Concorsi Fotografici Nazionali, Concorso pianistico Steinway & Sons, Concerto al Pantheon “Messa per la Pace”, “Concerto per Papa Francesco” alla Basilica di Santa Maria degli Angeli, Concerto nella Basilica di San Francesco ad Assisi).

IMG_0224

“Ho avuto l’opportunità di seguire Francesco durante le mie lezioni di disegno in accademia nel 2015 e 2016; è stata per me una grande soddisfazione aver collaborato alla realizzazione di questi lavori che vengono presentati ora alla mostra.Il lavoro di Francesco Pica rispecchia chiaramente la personalità vivida e attenta di un giovanissimo artista; ad ogni segno lasciato possiamo riscontrare una coerente scelta con il suo pensiero, a volte condizionato dalla linea e tante altre libera espressione della macchia. Sono rimasto anche molto colpito del modo in cui Francesco ha saputo gestire la composizione nello spazio; senza timore ha bilanciato in modo maturo tutti gli elementi formali dei lavori, creando una grande diversità compositiva.Credo questo sia l’inizio per Francesco di una lunga strada verso la scoperta del meraviglioso mondo dell’arte.” Fabrizio Dell’Arno

“In qualità di artista e presidente fondatore di un’Accademia di Belle Arti, ho sempre saputo riconoscere tra i numerosi giovani che ho incontrato, i talenti veri. E’ quindi con estrema consapevolezza che mi rivolgo a Francesco Pica come ad un giovane talento. Ho colto sin da subito la sua eccezionalità ed ammirato le sue doti di artista a tutto tondo. La freschezza che emanano le sue opere è permeata di una competenza fuori dal comune per un ragazzo della sua età. Complimenti Francesco e che il tuo magnifico percorso nell’irresistibile mondo dell’arte possa procedere sempre con la stessa passione, la stessa energia e lo stesso entusiasmo di oggi.” Alfio Mongelli

Ingresso libero

Teatro Furio Camillo
Inaugurazione venerdì 21 aprile alle ore 18.00
Dal 21 al 30 aprile 2017
Dal lunedì al venerdì dalle 11.00 alle 18.00; nel fine settimana l’orario della mostra sarà prorogato fino all’orario di inizio spettacolo.
Per ulteriori informazioni visitare il sito www.teatrofuriocamillo.it oppure telefonare al numero 06.97616026

08-09 aprile Rosso senza naso “La linea rossa”

La Linea Rossa

IMG_8743

La Linea Rossa è uno studio sui limiti che ognuno di noi quotidianamente instaura dentro e fuori di sé. Due clown persi nell’intimità di una dimensione sospesa si ritroveranno in un precipitare del tempo e dello spazio. Attraverso un corto circuito, una degenerazione del loro esistere, si ritroveranno a creare una frontiera, la linea rossa. Ogni cosa inevitabilmente si divide, si separa, fino alla nascita di una vera e propria guerra. La soluzione verrà trovata in un sogno che li porterà a scoprire che cosa ci aspetta oltre il confine…

Lo spettacolo inizia in un clima di intimità, di non-visto, che vede i due protagonisti in una situazione di  gioco. Questa condizione verrà poi ribaltata e, attraverso un radicale cambio di scena, i due personaggi saranno coinvolti in una vertiginosa trasformazione, un salto temporale, che li catapulterà in un tempo contemporaneo e all’interno della stilizzazione di uno spazio domestico. La rappresentazione del nostro tempo è messa in scena attraverso gesti quotidiani, semplici e universali; uscire di casa, entrare in casa, guardare la TV, leggere il giornale, in una routine degenerativa in cui l’attenzione nei confronti dell’altro progressivamente svanisce. Questa alienazione porta a una deriva, a un distacco, porta a edificare dei confini dentro e fuori di noi nostro malgrado… Il limite nella nostra storia si manifesta, si svela, appare LA LINEA ROSSA.

Liberamente ispirato a La Linea Rossa di Birte Müller
Ideato, diretto ed interpretato da: Diego Carletti e Luciano Menotta
Produzione : ICIRCONDATI

Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
08 aprile ore 21,00 – 09 aprile ore 18,00
Biglietto € 13,00 – tessera associativa 2€
Info e prenotazioni: 0697616026
www.teatrofuriocamillo.it

Mostra Fotografica “Tre scatti di Donna” dal 3 al 31 marzo

Tre Scatti di Donna

mostra

Il C.S.F. Adams è presente per il terzo anno di seguito all’interno della rassegna teatrale

“Tre passi di donna”
organizzata dal Teatro Furio Camillo di Roma,
con una manifestazione espositiva fotografica.

In questa edizione saranno proposti i lavori di tre fotografe diverse per età e storia,

ma accomunate da una stessa curiosità e sensibilità introspettiva.
Nel foyer del teatro sarà possibile ammirare dal 3 al 31 marzo,
i lavori di Silvia Agostini, Linda de Nobili, Souheila Soula.
inaugurazione venerdì 3 marzo ore 19,30

 

02 – 05 marzo 2017 “Tre Passi di Donna”

Tre passi di donna – Rassegna di teatro al femminile
Dal 02 al 05 marzo 2017

tpdd low

Le donne, protagoniste delle storie che andranno in scena, inseguono speranze e illusioni, cercano di lottare per un’esistenza migliore, reinventandola e reinventandosi. La rassegna, ormai al quinto anno di vita, spazia dal drammatico al teatro di ricerca corporea, per dare uno spaccato dei racconti al femminile che sia al di sopra del linguaggio stesso e che racconti un universo poliedrico e senza tempo.

Il 02 marzo aprirà la rassegna il C.A.B.A.R.È. Calderone Artistico Burlesco Anarchico Rigorosamente Eclettico, appuntamento fisso di ogni primo giovedì del mese, che per l’occasione verrà declinato tutto al femminile.

Il 03 marzo Marina Romondia porterà in scena Rien ne va plus. Protagonista è Martina, una ragazza come tante, che vive con la nonna e attraversa esperienze e scelte che segnano, come in una sequenza cabalistica, i suoi 17, 21 e 24 anni, dando via libera alla vertigine di giocare e puntare sempre di più.

Il 04 marzo Valentina Versino, con Michela Mucci e BricolageDanceMovement, indagherà sulla condizione di desertificazione intellettuale che da anni avverte nel mondo della danza. Riempire costantemente ogni singolo spazio e tempo che viviamo ci porta sempre più verso un totale annullamento della nostra embrionale veridicità. Lo spazio del singolo è perso nella costante e indotta necessità di tutto. La perdita quindi della possibilità di singole sfumature, una condizione di freddo deserto bianco. White Siberian.

Il 05 marzo Martina Giuliani presenterà Gaia, uno spettacolo capace di  unire il circo e il teatro in un monologo che è in realtà dialogo fra aria e terra. Gaia è stata uccisa dalla furia possessiva del suo ragazzo, ma non lo ricorda. È uno spirito con una storia da ricordare, da rivivere e da raccontare, così da riuscire finalmente a lib(e)rarsi in aria.

Il Teatro Furio Camillo ospiterà inoltre dal 03 al 31 marzo una mostra fotografica a cura del CSF Adams. La mostra fotografica verrà inaugurata il 03 marzo alle ore 19:30 ed avrà ingresso libero per tutta la sua durata.

Biglietto C.A.B.A.R.È. € 5
Biglietto posto unico € 13+ € 2 tessera associativa – Abbonamento per 3 spettacoli €30
Tutti i giorni alle 21:00 – domenica alle 18:00
Teatro Furio Camillo in Via Camilla, 44
A 100 mt dalla Metro Linea A fermata Furio Camillo
per info:  tel. 06.97616026
info@teatrofuriocamillo.itwww.teatrofuriocamillo.it

30 dicembre La città del Natale “Posidonia”

POSIDONIA
Con Marco Vergati, Andrea Castellano, Chiara Carlorosi
Ombre di Chiara Carlorosi
Testo, regia, scenografia di Chiara Carlorosi e Marco Vergati

Draconzio cartina

 Lo spettacolo racconta di un viaggio fantastico che prende il via con il ritrovamento del diario di bordo di una antica nave, scritto da un vecchio Capitano partito secoli addietro alla ricerca di Posidonia, un misterioso Regno che secondo alcuni giace sommerso dalle acque, e che secondo molti altri non esiste neppure.
I due protagonisti salpano seguendo le indicazioni di quell’antico diario di bordo, facendo fronte durante il loro avvicinamento al Regno sommerso a pericoli e insidie di ogni genere.
Quando infine scopriranno le meraviglie di Posidonia dovranno anche fronteggiare Sigurd, creatura malvagia che minaccia con la sua tetra presenza lo splendore del Regno sommerso. La narrazione avviene attraverso un teatro d’attore capace di creare un contatto con il pubblico e di fare da tramite con l’altro emisfero, quello del teatro d’ombre, che con la sua magia è in grado di restituire le meravigliose atmosfere degli abissi marini, popolati da creature bizzarre e sconvolti da spaventose tempeste.

Compagnia Teatro di Carta
Durata: 1 ora
Età: dai 5 anni in su

Lo spettacolo è inserito nella rassegna teatrale “La Città del Natale”.

30 Dicembre 2016, ore 16.30
Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – Roma
biglietto: € 8,00 bambini – €10,00 adulti
0697616026
info@teatrofuriocamillo.it
www.teatrofuriocamillo.it