01 – 02 dicembre “May Be Empty” Battiti

May Be Empty

May be empty è lo spazio in cui si muovono i pensieri. Scorrono al ritmo marcato dalle clave. Il buio maschera la verità, la luce mostra l’illusione. La concentrazione riempie il vuoto che precede l’atto creativo.
May be empty è l’istante presente in cui avvengono le decisioni. La giocoleria decodifica il pensiero e lo trasforma in azione.
May be empty è la domanda sussurrata all’orecchio dello spettatore. È accaduto davvero?

con Carole Madella
regia Roberta Castelluzzo
disegno luci Giovanni Modonesi
produzione Compagnia Materiaviva

Spectacle accueilli dans le cadre des Résidences Ponctuelles de l’Espace Catastrophe // Centre International de Création des Arts du Cirque (BE).

01 dicembre ore 21.00 – 02 dicembre ore 18.00
Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
Biglietto per singolo spettacolo € 13,00
Info e prenotazioni: 0697616026
www.teatrofuriocamillo.it

Carole Madella
Giocoliera, artista di strada ed insegnante di piccolo circo. Laureata in Scienze dello Sviluppo e della Cooperazione Internazionale con un focus sul circo sociale africano. Dal 2015 collabora con il Fekat Circus in Etiopia coordinando attività di circo sociale e organizzando le prime edizioni dell’African Circus Arts Festival.
Studia arti circensi presso la scuola Circo Maximo di Roma. Incentra la sua formazione artistica sulla giocoleria. Tra i suoi maestri: Giacomo Costantini e Fabiana Ruiz Diaz (Compagnia El Grito), Lorenzo Crivellari, Maurizio Fabbri, Endika Salazar, Sean Gandini, Kati Ylä-Hokkala, Javier Jimenez, Jean Meningault, Stefan Sing, Antonhy Trahair e Shay Wapniaz.

30 novembre “Che Coppia!” Battiti

Che coppia!

Rotty, una donna odiosamente austera, e Andrè, tipico tamarro suo fedele compagno, si scambieranno affettuosi baci e sberle tra acrobazie in aria e non.

Rotty cercherà fino alla fine di proporre al pubblico uno spettacolo poetico ed elegante, mentre Andrè, ingenuamente, rovinerà il tutto scivolando ripetutamente in cadute di stile dal gusto decisamente troppo “terra terra”.

Se sarete fortunati potrete assistere anche alle simatiche acrobazie del loro bambino a tratti dolce ed educato e a tratti molto “Rock And Roll”!

Compagnia Circo SottoVuoto
Di e con: Eva Lunardi, Andrea Caldato e la partecipazione libera di Kenzo Caldato

30 novembre ore 21.00
Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
Biglietto per singolo spettacolo € 13,00
Info e prenotazioni: 0697616026
www.teatrofuriocamillo.it

24 – 25 novembre “Imago” Battiti

Imago

In un bosco fatato, la magia di un fiore e l’intervento del folletto Puck creano prodigiose metamorfosi, tragicomici innamoramenti e misteriosi equivoci. La storia verrà straordinariamente raccontata, senza parole, dal poetico connubio di circo-teatro con acrobatica aerea e a terra, verticalismo, contorsionismo, canto e musica dal vivo.

Liberamente tratto da Sogno di una notte di mezza estate di W. Shakespeare

Spettacolo adatto per bambini dai 4 anni in su.

regia Martina Favilla
con Claudia Bandecchi, Alice Casarosa, Elisa Drago, Federico Granchi, Alice Macchi, Irene Rametta
scenografie Martina Favilla
costumi Sara Torelli
attrezzature Pablo Baroni
maschera Nives Storci
luci Andrea Berselli, Fabio Giommarelli
illustrazioni Daria Palotti
progettazione grafica Nancy Barsacchi

24 novembre ore 21.00 – 25 novembre ore 18.00
Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
Biglietto per singolo spettacolo € 13,00
Info e prenotazioni: 0697616026
www.teatrofuriocamillo.it

23 novembre “Lascia il tempo che trovi” Battiti

Da Lascia il tempo che trovi
Teodora Grano, Chiara Lucisano e David Assuntino
eseguono
Primo Tempo – ovvero immagine mobile dell’eternità

con:
Teodora Grano È quella bassa
Chiara Lucisano È quella un po’ più alta
David Assuntino È quello
La Mirror Ball È l’innominabile splendore
Gli Sgabelli Sono il cosmo che gira

COLLABORAZIONE DRAMMATURGICA Vocabolario Etimologico della Lingua Italiana Ottorino Pianigiani
COLLABORAZIONE COREOGRAFICA Moto elicoidale del sistema solare , con la collaborazione delle forze in esso agenti

TECNICHE UTILIZZATE
Spinning su cuscinetti a sfera e su fune
Contrappeso
Forza centrifuga e centripeta
Moto orbitale, Moto di rotazione, Moto elicoidale

DURATA
1800 secondi,
circa 1/10 del periodo di rotazione terrestre,
un tempo indefinito di contemplazione del movimento della volta celeste

Secondo uno schema elementare il primo tempo potrebbe essere l’eternità. Poiché non ha durata , Nè inizio Nè fine ci siamo appellate a una serie di associazioni libere e a tratti ingiustificate per arrivare a qualcosa di concreto. Alla fine siamo arrivate alla conclusione che ci eravamo perse nello spazio infinito.
A quel punto, visto che c’eravamo, abbiamo deciso di inviare una cartolina da lì, dal cosmo.
Seguendo alla lettera le istruzioni del dizionario in cui si evince che il:
còsmo- [dal gr. κόσμος, propr. “ordine”, e “mondo, universo” in quanto ordine universale] Sia L’intero Universo, considerato un tutto armonico e ordinato;
Abbiamo deciso di non aggiungere nulla a tutto quello che era già visibile. Lasciando solo la purezza delle forze.

A dirla tutta
PRIMO TEMPO, ovvero immagine mobile dell’eternità è parte di un progetto più ampio: () T.I.D.E. () time is disappointively elusive che dal 2016 vede Teodora Grano e Chiara Lucisano impegnate- partendo da una riflessione concettuale sul tempo – sulla ricerca di una scrittura coreografica e drammaturgica per il circo.

23 novembre ore 21.00
Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
Biglietto per singolo spettacolo € 13,00
Info e prenotazioni: 0697616026
www.rassegnabattiti.it

CREDITS
Parte del progetto
() T.I.D.E. () time is disappointively elusive
Di Teodora Grano e Chiara Lucisano
Con David Assuntino, Teodora Grano, Chiara Lucisano
Composizione suono e musiche David Assuntino
Luci Alice Tentella
Costumi Raffaella Toni
Oggetti Cristiano Capoccia
Col sostegno di Teatro Furio Camillo, Rassegna BATTITI, Ass. Il Circo Verde

17 – 18 novembre Battiti “Entropia”

Entropia
di e con Stefan Sing

La giocoleria spinge Stefan Sing a sperimentare. Se gli esperimenti funzionano, bene! Se non funzionano, bene!
Gli elementi che si creano per caso hanno la loro propria bellezza e significato.
È Stefan colui che giocola o viene giocolato?
Le palline crescono nella sua testa – quante ce ne possono entrare?

Vengono costruite complesse piramidi di palline, solo per essere distrutte nel tempo.
Le stelle stanno collidendo, i quanti stanno fluttuando e dopo il Big Bang ecco il Grande Scricchiolio.
Non importa… ora… proprio ora la luce sta splendendo il palco è nero, Stefan Sing sta sudando, le palline giacciono sul pavimento e qualcuno fra il pubblico tossisce.

Entropia è un assolo di giocoleria virtuoso, minimalista, meditativo, estatico, metaforico, in un’atmosfera malinconica, mescolata a lampi di speranza.

disegno luci: christian malejka
occhio esterno: cristiana casadio, ben richter, darragh mcloughlin, matias sing
costumi: cristiana casadio
spazio creativo: katapult – berlin

17 novembre ore 21.00 – 18 novembre ore 18.00
Teatro Furio Camillo
via Camilla 44 – Roma
Biglietto intero: 13€
Prenotazioni: 0697616026 – info@teatrofuriocamillo.it

Stefan Sing è uno tra i più grandi maestri della giocoleria contemporanea che continua a sviluppare il suo stile unico dal 1985. Dopo aver completato gli studi universitari in filosofia e letteratura tedesca, continua il suo percorso studiando tecniche performative e danza all’ICAT di Berlino. Dal 2000 al 2006 Stefan Sing si esibisce in un atto unico Rain is Falling esportandolo in tutta Europa, dopo aver completato il tour con la sua nuova compagnia “Cellar and Sky”. Il suo duo di giocoleria Catch Me If You Can con Phillip Meyhöfer appare in numerosi show e festival in tutto il mondo. Nel 2009, Stefan riceve il titolo di “Giovani Talenti del Circo” insieme alla sua nuova compagnia di circo “Aiuao”. Dal 2011 porta avanti il suo lavoro accompagnato da Cristiana Casadio portando in scena in tutto il mondo la piece Tangram.

16 novembre “La gonna abitata” – Battiti

La gonna abitata
compagnia Le Mafalde

Quanti mondi ci sono dentro una persona? Quanti ricordi, quanti desideri, quante personalità? Immaginate che per gioco tutte queste sfaccettature prendano vita e si muovano silenziose intorno a chi li genera, come se la folla di pensieri che costantemente ci accompagna fosse visibile. Ogni cosa diventa simbolo per poi comporsi o svelarsi nel suo opposto: la gonna è il vaso di Pandora, la dea potnia generatrice da dove nascono personalità e pezzi del proprio io. La protagonista attraverso la musica compie un viaggio dentro sé stessa, sfoglia i propri ricordi e le proprie paure, che prendono fisicamente corpo in quella metafora della vita che è il circo. Sdoppiamenti, sparizioni, scomposizioni, pezzi di corpo, corpi in pezzi costellano la strada della consapevolezza e dell’accettazione di sé. Il finale è la baraonda di una gran festa dove colei che ha sognato balla a braccetto delle sue allucinazioni e finalmente tutto si svela: le maschere cadono.

Una gonna, tre acrobate ed una musicista danno vita ad un universo onirico dove la poesia si fonde col non-sense in una trama di pizzi e mutandoni. La troupe, tutta al femminile, declina in forma musicale e circense uno spettacolo agro-dolce, il cui ombelico in trasformazione è MaFalda: una gonna, e allo stesso tempo un essere vivente, una casa, un mondo in espansione che racchiude fra le sue pieghe le molteplici sfaccettature del suo essere… Così come ogni donna

di e con:
Veronica Canale, fisarmonica e voce
Jasmine Fornaciai, corda molle
Caterina Fort, corda verticale
Cristina Geninazzi, trapezio fisso

Costumi: Caterina Fort

16 novembre ore 21.00
Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – 00181 Roma (Metro ‘A’ Furio Camillo)
Biglietto per singolo spettacolo € 13,00
Info e prenotazioni: 0697616026
www.teatrofuriocamillo.it

09 – 11 novembre “Carmen”

Reverso Dance Company
presenta
CARMEN 

Rilettura contemporanea del balletto.
E’ una storia sempre attuale, con personaggi dai tratti caratteriali di quotidiana familiarità.
Seduzione e sensualità, arrivismo ed ingordigia, si intrecciano in un racconto che cela inganno, tradimento, gelosia ed egoismo.

Regia: Diana Florindi
Coreografie: Diana Florindi, con il contributo prezioso di Karen Fantasia
Musiche: George Bizet

INTERPRETI:
CARMEN: Karen Fantasia
DON JOSE’: Francesco Loschiavo
ESCAMILLO: Daniele Toti
CHIROMANTE: Francesca Schipani
e con:
Alessandra Cantatore
Francesco Ciani
Michela De Stefano
Sefora Di Rosa
Laura Marino
Giulia Miceli
Rita Taddei
Gaia Tinarelli

POWERED BY OPIFICIO

Venerdì 9 Novembre ore 20:30
Sabato 10 Novembre ore 20:30
Domenica 11 Novembre ore 19:00
Teatro Furio Camillo
Via Camilla 44, Roma

INFO LINE:
reversodancecompany@gmail.com
info@opificioinmovimento.com
06 783 447 05

03 e 04 novembre “Sulla strada maestra” e “L’orso”

Al teatro Furio Camillo, sabato 3 e domenica 4 novembre, vanno in scena in un unico spettacolo due atti unici del grande autore russo Anton Čechov. In una forma ridotta rispetto a quella canonica in più atti troviamo tutti gli elementi che caratterizzano il suo mondo poetico: il disincanto, ma anche il senso di un riscatto sempre affiorante, la profonda cognizione della tragicità dell’esistere che non esclude un sagace temperamento umoristico e un’acuta capacità di osservazione.

Sulla strada maestra
L’orso
Due atti unici di Anton Čechov
Regia di Michael Fantauzzi
Compagnia Aletheia
con: Andrea Alessandrini, Rosalba d’Amato, Giulio Edoardo Garofolo, Giulia Longi, Francesco Marino, Andrea Pelagallo, Eros Spinozzi, Luca Zappelli, Sofia Zecchinelli

03 novembre ore 20.00
04 novembre ore 18.00
Teatro Furio Camillo
Via Camilla 44
Ingresso: 12 euro + 2€ di tessera associativa

21 ottobre 2018 “Big Babol Circus”

Big Babol Circus

PER SCREEN_10

“Big Babol Circus”, scritto, diretto ed interpretato dal Clown Daniele Antonini, vede alternarsi magie comiche, manipolazioni di palloncini, giocolerie, clownerie e l’immancabile esibizione delle bolle di sapone manipolate con le mani e giganti. I liquidi utili a preparare la giusta miscela per le bolle non mancheranno di sparire, riapparire, aumentare e diminuire di volume e di consistenza, nascondersi chissà dove per mettere decisamente in difficoltà il loro sempre più indispettito manipolatore. Tutti i presenti vengono rapiti da un susseguirsi di stupori, emozioni e “grandi risate” anche grazie all’aiuto dei volontari che si cimentano nella giocoleria, nell’acrobalance, nella magia e nel cercare di essere utili al Clown nel presentare uno spettacolo che trova il suo equilibrio nelle radici del teatro di strada e nel teatro fisico. Big Babol Circus entusiasma grandi e piccoli regalando al pubblico stupore e allegria.

Di e con Daniele Antonini
Durata: 60 minuti
Per bambini dai 3 anni in su

21 ottobre 2018, ore 16.30

Teatro Furio Camillo
via Camilla, 44 – Roma
biglietto: € 8,00 bambini – €10,00 adulti
0697616026
info@teatrofuriocamillo.it

5 – 6 – 7 ottobre “Bambola”

B A M B O L A
uno spettacolo di Isabel De Lorenzo
con Violet Scrap e Fabio Ciccalè
disegno luci Danila Blasi
video scenografia Nikky (Valeria Guarcini)
disegni originali Violet Scrap
sartoria Valentina Perugia
fonico Daniele Pecorelli
musiche Arvo Part, John Zorn, Cocorosie, David Brubeck,
Dakhabrakha, Lupicinio Rodrigues

PRIMA NAZIONALE

Bambola2

Bambola è uno spettacolo di teatro danza ideato da Isabel De Lorenzo ed interpretato da Fabio Ciccalè e Violet Scrap e racconta una storia d’infanzia, di resilienza, di violenza e di sublimazione. La protagonista Bambola come Antigone accompagna il padre morente e amato. Con una serie di flashback rivive la sua vita. Cresce tra nidi di bambole e giochi di adulti, percependosi come una marionetta rotta, disarticolata e goffa. Negli uomini che incontra ricerca la figura di un padre, di cui è inconsciamente innamorata, che ai suoi occhi appare unico, stimato ed ammirato da tutti. Si concede a molteplici tragicomici incontri inseguendo un’amore immaginato. Bambola scongiurerà il suo naufragio trovando il filo della vita e trasformandosi in una pittrice alata.

Lo spettacolo è inspirato alle opere visive di Hans Bellmer, Niki de Saint-Phalle, Louise Bourgeois e Morton Bartlett.

Teatro Furio Camillo
Via Camilla, 44
00181 Roma RM

PRENOTAZIONI / BIGLIETTERIA
Tel. (+39) 06 9761 6026
E-mail:
teatrofuriocamilloroma@gmail.com
info@teatrofuriocamillo.it

Ingresso unico: 15 euro + tessera teatro (2 euro)
Durata: 55 minuti
Lo spettacolo non è per bambini

Produzione: San Lo’
Ufficio stampa: Benedetta Bo benedetta.bo@gmail.com

ISABEL DE LORENZO
Danzatrice di origine brasiliana, vive in Italia dal 1998. E’ laureata in Lettere Classiche (Università di São Paulo, 1993). Dirige il prestigioso centro di danze etniche San Lo’ a Roma; è organizzatrice del Roma Tribal Meeting(primo festival italiano di Tribal Bellydance, attivo dal 2010) e fondatrice della compagnia di American Tribal Style® Carovana Tribale (Sister Studio di FatChanceBellyDance®); membro della compagnia internazionale ATS Sisters Collective. Partecipa come insegnante e performer a innumerevoli festival di danza nazionali e internazionali. Collabora con diverse compagnie di teatrodanza; ha messo in scena gli spettacoli “al-Muallaqat /Le sospese”, Frida Suite e attualmente prepara la sua nuova produzione, Bambola.

FABIO CICALE’
Danzatore contemporaneo e coreografo. Si forma con A. Peck, R. Kovic, P. Doussaint, A. Borriello, R. Castello, R. Giordano, G. Rossi, M. Francia, J.Y. Ginoux, E. Braun, S. Petronio, R. Warshaw, A.L. Harwood, E. Corbet, D. Zambrano, F. Faust, J. Jasperse, M. Tompkins e lavora con Compagnia Alhena (PE), Compagnia Enzo Cosimi (Roma), Compagnia La bilancia Produzioni (Roma), Compagnia Nuova Euroballetto (Roma), Compagnia Giuseppina Von Bingen (Roma). Dal 2002 firma corografie e danza per la Compagnia FC@PIN.D’OC ora PINDOC: “(E+E)2 “ (2018), “Indaco” (2015), “Refugium Peccatorum” (2013), “Geneticamente Chic” (2010), “Estatica Attitudine”, “Free Lux Dei” (2009), “Horror Vacui” (2008), “Extra Composta” (2007), “Count Down” (2006), “Castrum Live”, “Full Total” (2005), “In pectore”, “N.E.K. nessun effetto kollaterale” (2004), “Avverse reazioni 2.0”, “Profonde superfici” (2003), “Compatibilmente (sé)” (2002). Nel novembre 2010 collabora alla creazione e danza nelle coreografie di Roberto Castello (C.ia Aldes) per il programma di Fazio/Saviano “Vieni via con me” in onda su RAI 3.

VIOLET SCRAP
Danzatrice e insegnante di Tribal Fusion in Italia e nel mondo. Dal 2012 ha danzato e insegnato in USA, Cina, Giappone, Europa, Australia, India, Russia, Kazakhstan, Argentina, Brasile, Polonia, Croazia, Bosnia Erzegovina, Israele, Mozambico etc. Lo stile Tribal Fusion lo studia con Mardi Love, Samantha Emanuel, Manca Pavli, Ariellah Aflalo, Kami Liddle, Heather Stants, Cera Byer ed altri. Pratica anche Danze Urbane (Popping, Vogue, Waacking, House), Danze Orientali (Raqs Sharqi, Raqs Baladi, Saidi, Kaleeji, Ghawazee, Bharatanatyam, Odissi) e Yoga. Accompagna come danzatrice i gruppi di world music Groowa Circus e Cardiac Rhythm. Vive a Torino.