20 settembre Presentazione stagione

APPUNTAMENTO A TEATRO
20 SETTEMBRE 2018

 Il 20 Settembre 2018 dalle ore 19.30 alle ore 22.00 il Teatro Furio Camillo presenterà la stagione 2018/2019 e l’inizio dell’anno accademico dell’Accademia Materiaviva, accademia delle arti performative.

Un aperitivo iniziale accoglierà gli spettatori nella cornice del foyer.

La Compagnia Materiaviva, la Compagnia La Settimana Dopo, Virginia Barca, Stefano Dattrino, Linda Di Pietro, Boutros Popos Geras, Carole Madella, Alice Ortenzi, Aurora Tiberi, Emiliano Valente sono tra i protagonisti della serata che vedrà un alternarsi di presentazione e brevi momenti di spettacolo.

Al pubblico verranno presentati i corsi, le rassegne e le iniziative tutte del Teatro offrendo dei brevi momenti performativi che racconteranno la stagione che sta per iniziare. Inoltre verrà inaugurata una mostra fotografica a cura del CSF Adams.

A fare da cornice alle performance ogni singolo spazio del Teatro Furio Camillo. I camerini, la platea, il foyer, tutto il teatro diventerà palcoscenico di mostre, letture, monologhi. La direzione artistica del Teatro darà vita ad un vero e proprio percorso culturale protagonista della stagione 2018/2019.

Ingresso libero

Teatro Furio Camillo
via Camilla 44
tel 06.97616026
mail info@teatrofuriocamillo.it

Ufficio stampa
Rocchina Ceglia
cell 3464783266
rocchinaceglia@gmial.com

30 luglio – Cabarè – Speciale Adottaunteatro!

Cabare_luglio

Il Vostro umile C.A.B.A.R.È. preferito torna inaspettatamente nel bel mezzo della torrida estate felice e sudaticcio per un’occasione specialissima: dare sostegno alla nostra dolce insostituibile casetta, il Teatro Furio Camillo.
Sarà una serata all’insegna dell’imprevedibilità, con una buona dose di amenità e facezie tutte volte all’unico obiettivo di raccogliere quanto più vile danaro possibile per dare un segno tangibile e sonante del nostro amore per questo posto e per le sue mille incredibili attività, contribuendo di persona alla campagna #adottaunteatro
La richiesta di partecipazione è rivolta a voi, mirabile pubblico, e a voi, artisti che deciderete di contribuire con un numero o con la vostra presenza al cabarè…

30 luglio 2018
Dalle 19 aperitivo, musica e amenità
dalle 21 spettacolo
ingresso: 5€
Prenotazioni: 0697616026 – info@teatrofuriocamillo.it

06 – 07 giugno “Con-Fusione”

Con – Fusione

Lo spettacolo racconta un percorso di formazione fatto di inquietudine, aspettative, desideri e fatica.
Sei ragazzi portano in scena il loro personale racconto, l’emozione, la gioia e la paura.
Cambiare vita, compiere una scelta, sentire la felicità, incontrare un amico, lasciarsi cadere, sentire la vertigine in un gesto o in uno sguardo. I racconti si fondono e con-fondono.

Con: Mia Balocchi, Lucrezia Carosi, Stefano Dattrino, Eleonora De Angelis, Andrea Rocchi, Sofia Zaninotto
Regia: Roberta Castelluzzo
Luci Giovanni: Modonesi
Lavoro condotto da: David Abatini, Leonardo Angelini, Roberta Castelluzzo, Linda Di Pietro, Cristiano Fondelli, Leonardo Gambardella, Gianluca Gentiluomo, Teodora Grano, Alessandra Lanciotti, Emilie Masci, Giovanni Modonesi, Aurora Pica, Anthony Trahair, Valentina Versino, Chiara Vitale, Shay Wapniaz

Lo spettacolo porta in scena gli allievi del primo anno del corso professionale biennale dell’Accademia Materiaviva – accademia delle arti performative.

6 – 7 Giugno 2018
Teatro Furio Camillo – via camilla 44 – Roma
Biglietto: 8€
Tessera associativa: 2€
info e prenotazioni 06.97616026
www.accademiamateriaviva.it – info@materiaviva.it

18 maggio “Tutto in un giorno”

Tutto in un giorno

unnamed

Una commedia esilarante e tutta da ridere dove vedrete le avventure di due fratelli (uno cleptomane e l’altro con manie suicide) e la loro “muta” sorella ritrovarsi catapultati in un appartamento frequentato da strani personaggi: una dirimpettaia logorroica e furi dagli schemi, un killer con una propria poetica e seri problemi con le persone che “bussano”, un portinaio che si crede essere un perfetto detective e una ragazza hippy, svampita e fin troppo positiva.

La compagnia A&D è la prima compagnia teatrale della  A&D Academy nel tempio di Etra (via Virginia 31). Solo opere inedite, giovanili e fuori dal comune. Passione, Arte e divertimento, le tre parole che distinguono la nostra compagnia!

Con:

Federico Baldi – Emanuele Russo
Enrico Baldi – Lorenzo Merico
Miranda Baldi – Giulia Sauro
La signora Elena – Cristina de Pascale
Leopoldo – Emanuele Gambetti
Pacifico – Giorgio Gori
Regina – Andrea Agostinelli

18 maggio ore 21.00
Teatro Furio Camillo
via Camilla 44 – Roma
Info e prenotazioni: 3298442206 – 3275662758

“Chi ha paura di Aldo Moro” – Sono morto tre volte

Chi ha paura di Aldo Moro

In poco più di un’ora ripercorreremo la vicenda che ha cambiato il corso della Storia d’Italia. La ripercorreremo, però, guardandola da più punti di vista, come se ci fossero diverse telecamere a riprendere gli eventi materiali e i percorsi personali dei protagonisti. Un padre di famiglia, politico per professione e per passione, una ragazza appena laureata in Filosofia, un operaio della Siemens, un maresciallo dei Carabinieri ligio al suo dovere, un governo che “non s’ha da fare”, bugie e verità mischiate che danzano un minuetto sulla vita e sulla morte, su ferite che, ancora oggi, stentano a rimarginarsi. E sullo sfondo “coloro che tra una messa e l’altra”, come diceva Pasolini, hanno deciso per cinquant’anni il destino di noi tutti. Si tenterà di riannodare il filo con quella generazione che, da una parte e dall’altra della barricata, sconta ancora oggi lutti e dolore.

Chi ha avuto paura di liberare Aldo Moro? Può uno Stato che si dice democratico non tentare qualunque strada per riportare a casa l’ostaggio? E chi oggi, a distanza di quarant’anni dai fatti, ha ancora paura di Aldo Moro?

…ma poi chi l’ha vinta questa guerra? Io sono morto e quelli si sono fatti trent’anni di galera. E allora dove sono i vincitori? Lo Stato? Quale Stato? Il mio, no di certo.”

Compagnia Teatro Prisma
Scritto e diretto da Giovanni Gentile
con Barbara Grilli

12 maggio ore 21.00
13 maggio ore 19.00

Biglietto singolo spettacolo: 13€
Biglietto per due spettacoli: 18€
Biglietto per tre spettacoli: 24€

Teatro Furio Camillo
via Camilla 44, Roma
0697616026 – info@teatrofuriocamillo.it

“L’Ultima sigaretta di Borsellino” – Sono morto tre volte

L’Ultima sigaretta di Borsellino

Il destino di Paolo Borsellino si è compiuto. Una vecchia Fiat 126, imbottita di esplosivo e innescata a distanza, ha cancellato la vita del giudice palermitano e della sua scorta. Sono trascorsi solo 57 giorni dall’uccisione di Giovanni Falcone. L’autore ha immaginato il giudice antimafia che, sospeso in uno spazio atemporale, rivede la sua esistenza. Come fotogrammi di una pellicola, riaffiorano i ricordi con il loro carico di dolore: la moglie Agnese e gli adorati figli, il sodalizio con il fraterno amico Giovanni Falcone e la sua amata Francesca, le vicende di quella stagione indimenticabile del pool antimafia, i veleni dei colleghi, l’accerchiamento della mafia, il silenzio dello Stato.

Il testo, frutto di un’accurata e documentata ricerca su articoli di giornale, libri, dichiarazioni e interviste dello stesso Borsellino, ricostruisce una delle pagine più tragiche della storia italiana post bellica, una ferita lacerante che ancora oggi sanguina. Ma la mafia non ha vinto. La loro morte non è stata vana. Anzi, la barbara uccisione dei due magistrati è un ricordo vivo, ha inciso nel sangue la parola giustizia e aperto le menti e i cuori sul senso civico del dovere etico, tracciato il cammino della giustizia. Non erano eroi, né volevano esserlo. Erano, semplicemente, uomini, consapevoli dell’esistenza del male e della necessità che quel male andava combattuto ad ogni costo. “È bello morire per ciò in cui si crede – scriveva Borsellino – Chi ha paura muore ogni giorno, chi non ha paura muore una volta sola”. La parola drammaturgica di Pellecchia mette al bando la retorica; è la cronaca vera degli ultimi giorni di un uomo coraggioso alla ricerca della verità e in corsa contro il tempo. Il suo credere nei valori è l’eredità che ci lascia e che fa sì che la sua assenza diventi una presenza rumorosa.

Compagnia Teatro Macondo

11 maggio ore 21.00
12 maggio ore 19.00

Biglietto singolo spettacolo: 13€
Biglietto per due spettacoli: 18€
Biglietto per tre spettacoli: 24€

Teatro Furio Camillo
via Camilla 44, Roma
0697616026 – info@teatrofuriocamillo.it

“L’Assoluzione” – Sono morto tre volte

L’Assoluzione

Da un format già studiato e sperimentato in occasione dello spettacolo Aracnofobia, che teatralizzava in maniera semplice ed immediata gli atti parlamentari della legge 4198 anno 2003, trasformando la lettura in evento teatrale e dando alla stessa una motivazione, si è deciso di portare avanti la sperimentazione applicandola agli atti processuali riguardanti famosi ed importanti uomini politici italiani, con particolare attenzione al “Processo del Secolo” che ha avuto come protagonista l’onorevole Giulio Andreotti.

La comicità è insita nelle parole dei testimoni appartenenti alla “Famiglia”, nella difesa dell’onorevole, senatore a vita, e divino Giulio, non v’è bisogno di aggiungere altro, basta riportare fedelmente i testi trascritti dagli stenotipisti, cucirli tra loro senza operare alcun adattamento, se non taglio, vista la mole di documenti a disposizione, per avere un testo teatrale di stampo eduardiano, e per fornire i mezzi agli spettatori di giudicare e dare una inevitabile ASSOLUZIONE!

La storia della mafia, di Cosa Nostra, è purtroppo la storia del nostro stesso paese, ogni omicidio eccellente può essere legato alla mafia, direttamente o indirettamente, è uno stato nello stato, ma è questo secondo stato ad aver governato realmente le sorti del nostro paese, tutti coloro che hanno pensato di poter utilizzare la mafia ed i suoi soldi per i propri fini sono rimasti schiacciati dalla mafia stessa, da Sindona a Berlusconi, da Salvatore Giuliano a Giulio Andreotti. Perché la mafia, Cosa Nostra, è fedele solo a se stessa, e nei decenni ha mirato solo alla propria salvaguardia e sopravvivenza, concedendo al carcere anche uomini eccellenti, Riina, Brusca, Calò, pur di poter garantire la propria continuità.

Tutto il teatro dell’Archimandrita si è sempre definito sul rapporto continuo con il pubblico che entra nello spettacolo, talvolta sul palcoscenico, talvolta diviene egli stesso attore, ma mai è chiamato solo ad assistere, sempre e comunque è prevista per lo meno la partecipazione emotiva.

Di Gianluca Riggi
con Roberta Castelluzzo e Gianluca Riggi

11 maggio ore 19.00
13 maggio ore 21.00

Biglietto singolo spettacolo: 13€
Biglietto per due spettacoli: 18€
Biglietto per tre spettacoli: 24€

03 maggio C.A.B.A.R.E’.

Uno spettacolo di arte varia, sempre in divenire e con una buona dose di imprevedibilità, condito da artisti di stagione, rigorosamente biologici e a kilometro zero.

Un varietà-laboratorio aperto a tutti gli artisti che abbiano voglia di sperimentare nuovi numeri, rispolverare vecchi cavalli di battaglia assopiti nel baule, o semplicemente passare una serata a giocare a contatto con il pubblico..

03 maggio 2018 ore 21.00

Per chi fa spettacolo dal vivo, la possibilità di sperimentare, improvvisare con altri artisti, testare i propri numeri davanti al pubblico è una necessità primaria.
C.A.B.A.R.È. ha l’umile pretesa di essere uno dei possibili porti dove approdare nel vasto mare in tempesta delle prove, controprove, residenze, creazioni, ricchi premi e cotillon…

Per gli artisti: L’idea è quella di incontrarsi il giovedì stesso in teatro e prenderci insieme un po’ di tempo per costruire una scaletta efficace sulla base delle proposte che ogni artista porterà. Naturalmente dovremo calibrare la voglia di esibirsi con l’efficacia della serata, per questo non potremo eccedere nel minutaggio di ciascuna serata ma cercheremo di fare in modo, per quanto possibile, di accogliere tutte le proposte e ricavargli uno spazio adatto.

Per informazioni e prenotazioni:
0697616026 – info@teatrofuriocamillo.it
Biglietto: 5€

Per partecipare alla serata:
3474319838 – 3403469987 – lasettimanadopo@yahoo.it

27 – 29 aprile “Stanza a Tre”

Associazione Culturale EXTRAVAGARTE di Roma
presenta

Stanza a Tre

Locandina Stanza a tre

In una stanza di un ospedale si trovano tre donne: Beatrice, una 18enne arrabbiata con il mondo degli adulti fatto di indifferenza ai suoi bisogni di affetto e accudimento, Antonella, 30enne, in attesa che il marito la venga a riprendere per ricominciare la sua vita familiare e sperare di rimanere incinta dopo aver perso il primo figlio, ed infine Carla, 50 anni, una donna cinica e volgare che odia il suo corpo e gli uomini perché non è mai riuscita ad essere amata per quello che è, ma solo desiderata come oggetto sessuale.

La storia si svolge in presa diretta: un’ora in attesa di essere chiamate per il pranzo e durante la quale il dramma personale che ognuna di loro nasconde emergerà impietosamente tra alleanze e scontri feroci. Un’ora claustrofobica in cui ognuna svelerà la propria storia. Un’ora che forse potrebbe cambiar loro la vita.

scritto e diretto da Giancarlo Moretti
con: Giovanna Cappuccio, Ornella Lorenzano, Katia Nani
Scene e costumi: Paola Salomon
musiche: DJ Kenzu

27 – 28 aprile ore 21.00 – 29 aprile ore 18.00
Teatro Furio Camillo
via Camilla 44 – Roma
Costo biglietto: 12€ + 2€ tessera associativa
Prenotazioni: 3289549180 – gmcteatro@gmail.com